le-esposizioni-universali

Architetti, Storia dell’ Architettura Moderna e Contemporanea, Sostenibilità e Attualità.

Le esposizioni universali, o mondiali, sono le grandi esposizioni tenutesi fin dalla metà del XIX secolo. L’organismo internazionale che regola e coordina gli eventi di questo calibro, il Bureau International des Expositions (BIE), ha definito una nomenclatura ben precisa. Le ultimissime direttive dell’ Esposizione universale danno precise regole. La frequenza con cui si tengono queste manifestazioni è di 5 anni con durata massima di 6 mesi. Inoltre la costruzione dei padiglioni el’ ampiezza delle aree è definita ogni volta contestualmente al luogo che ospita l’ evento. La prima Esposizione Universale della storia risale alla Londra del 1851, capitale dell’Inghilterra nonchè centro industriale del mondo. Qusta volta, la prima, l’ esposizione fù organizzata al Crystal Palace in Hyde Park, conosciuta come “the Great Exhibition of the Works of Industry of all Nations”. Furono ospitati 25 paesi e si registrarono circa 6 milioni di visitatori. Fu un evento incredibile, meraviglioso che dette il via ad una lunga serie di esposizioni in cui si partecipava con competizione. Inutile dire che l’ affluenza ogni volta era maggiore e i guadagni che ricavava il paese ospitante sono sempre stati cospicui. Dopo Londra, infatti, si susseguirono negli anni successivi un gran numero di Esposizioni Universali ospitate dalle capitali più grandi del mondo:  Parigi, Vienna, Melbourne e ancora di Parigi, con la straordinarie Esposizione Universale del 1889 intitolata “Celebration of the Centennial of the french revolution”. L’Esposizione di Parigi del 1889, basata sul tema del centenario della Rivoluzione Francese, ci ha lasciato la Tour Eiffel, un colosso di ferro di olte 300 metri d’ altezza, costruita appositamente per l’occasione. Doveva essere smantellata dopo l’ evento, ma per mancanza di fondi si lasciò li, dove tutt’ ora si trova con le conseguenze strabilianti che tutti noi conosciamo. Ci fu anche l’ occasione per Milano, che esordì nello scenario economico mondiale con l’ Esposizione internazionale del Sempione del 1906, che registrò 25 paesi partecipanti e più di 10 milioni di tra visitatori e curiosi. Dopo Milano la manifestazione stava ormai diventando fondamentale per ogni paese per lanciare la propria economi ed elevare la propria immagine politica e sociale. Si arrivò ad un punto di non ritorno in cui ormai i troppi interessi che erano entrati in gioco portarono alla necessità di avere un regolamento a cui far riferimento per l’ organizzazione. Partendo da questa base venne redatta la Convenzione di Parigi che dava il la alla nascita del B.I.E – Bureau International des Expositions. Così nel 1928, 31 paesi nel mondo firmavano una convenzione che regolamentava sotto tutti gli aspetti, economici ed artistici, l’organizzazione di questi eventi. Con l’ incalzare del nuovo secolo e la grande Esposizione del 1939 a New York, inizia la nuova era delle Esposizioni Universali. La guerra, però, interrompe anche queste manifestazioni che riprenderanno solamente nel 1947. A partire dal 1958 in poi, con l’ Esposizione di Bruxelles, “Bilancio di un mondo, per un mondo più umano” , si apre una nuova frontiera delle Esposizioni Universali. Da allora in poi infatti le Expo diventano mezzo per la promozione politica e sociale più che culturale, diventa uno strumento di potere, consacrato definitivamente con l’ adesione alla convenzione delle realtà asiatiche dall’Expo di Osaka nel 1970 fino all’ ultima di Shanghai nel 2010. Ad oggi alla convenzione del B.I.E aderiscono ben 154 stati membri tutti ben consapevoli della potenza politica e comunicativa di questo tipo di eventi, sempre più vetrina mondiale dei progressi e dei traguardi scientifici e tecnologici di un paese. La prossima è prevista nel 2015 a Milano dal titolo “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”.

Esposizioni Universali Expo Londra Storia Architetturahttp://www.dwglab.com/wp-content/uploads/2013/06/le-esposizioni-universali.pnghttp://www.dwglab.com/wp-content/uploads/2013/06/le-esposizioni-universali-150x150.pngadminArchitettura _Problematiche Culturali e ConoscitiveHeading Arch.StoriaExpo,Londra,Milano,New York,Parigi,Storia ArchitetturaArchitetti, Storia dell' Architettura Moderna e Contemporanea, Sostenibilità e Attualità. Le esposizioni universali, o mondiali, sono le grandi esposizioni tenutesi fin dalla metà del XIX secolo. L'organismo internazionale che regola e coordina gli eventi di questo calibro, il Bureau International des Expositions (BIE), ha definito una nomenclatura ben precisa. Le...Particolari dwg, architetture famose, blocchi cad